BENVENUTO DON STEFANO!

BENVENUTO DON STEFANO!

Dal 1 ottobre don Stefano Croci è vicario parrocchiale della Comunità Pastorale San Giovanni evangelista di Opera e, all’interno di questa nomina, ha ricevuto dall’Arcivescovo Delpini anche il mandato di curare la liturgia e la spiritualità della chiesa abbaziale di Mirasole, dove risiederà abitativamente a partire dalla metà del mese. L’arrivo di un sacerdote stabile è stato molto desiderato dagli attuali Enti gestori di Mirasole come compimento di quel progetto culturale e sociale che, da un anno a questa parte, sta animando nuovamente il sito abbaziale. Seppur molto modesto, don Stefano non riesce a passare inosservato: vuoi perché è solito indossare la talare, piuttosto che il clergyman e, considerata la sua stazza, l’abito lo rende ancora più imponente. Vuoi perché è sempre sorridente; vuoi perchè non si fa in tempo ad avvicinarsi per salutarlo, che lui ha già trovato il modo per rivolgere per primo una parola cordiale. Vuoi, infine, perché ha una voce da baritono così vigorosa, che durante la Messa lo si sente cantare fin da fuori l’abbazia, facendo immaginare in chiesa un vero e proprio coro.

Nato a Milano il 28 giugno 1975, don Stefano è cresciuto a Fizzonasco, dove ha ricevuto i sacramenti dell’Eucarestia e della Cresima e dove tuttora abitano i suoi genitori. La prima idea del sacerdozio risale a quando era bambino e la decisione di entrare in seminario è maturata per tutta la giovinezza, diventando definitiva a 24 anni, dopo alcuni anni di lavoro come agente di commercio. Prima nel Seminario Arcivescovile di Seveso, poi in quello di Venegono, don Stefano consegue il baccellierato in teologia con una tesi su “La fede di Gesù in Hans Urs von Balthasar”. Dalle mani del Cardinal Dionigi Tettamanzi – allora Arcivescovo di Milano – riceve sia l’ordinazione diaconale nel 2004, sia quella presbiterale l’anno successivo. Come primo incarico viene inviato nella parrocchia di Lacchiarella, dove rimane per 5 anni in qualità di responsabile dell’oratorio. Dal 2010 al 2017 è vicario parrocchiale a Sesto San Giovanni.

Appassionato della vita dei santi, è particolarmente devoto a San Giuseppe sposo di Maria e a Santa Teresina del Bambin Gesù. «L’infanzia spirituale» che la Santa di Lisieux descrive come tensione a vivere con dedizione e abbandono filiale anche i momenti più piccoli, è per don Stefano lo stato di vita ideale e costantemente ricercato. A Mirasole e nella comunità pastorale di Opera don Stefano sarà e farà così.

 

Lascia un commento